You are here: Home Tour  > Archeologia

Archeologia

Showing 9 from 9 Items
  • Item thumbnail

    Tempio di Serapide a Pozzuoli: Interpretato originariamente come un tempio dedicato al dio egizio Serapide, in seguito al rinvenimento di una scultura che lo raffigura, il complesso è in realtà un mercato pubblico, costruito probabilmente tra la fine del I sec. e l’inizio del II sec. d.C., nel quartiere che gli antichi chiamavano Emporium, situato […]

  • Item thumbnail

    La Casina Vanvitelliana è un suggestivo casino di caccia ubicato su un’isoletta del Lago Fusaro, nel comune di Bacoli. A partire dal 1752 l’area del Fusaro, all’epoca scarsamente abitata, divenne la riserva di caccia e pesca dei Borbone, che affidarono a Luigi Vanvitelli le prime opere per la trasformazione del luogo. Salito al trono Ferdinando […]

  • Item thumbnail

    Lago Lucrino: L’antico Lago Lucrino, molto più vasto dell’attuale prima della formazione del Monte Nuovo, è di origine lagunare; fu utilizzato nel I sec. a.C. da Sergio Orata per la pescicoltura e l’ostricoltura, da cui forse il nome (lucrum = guadagno). Con opportune opere di sbarramento verso il mare, il lago Lucrino fu inglobato nella […]

  • Item thumbnail

    Lago d’Averno E’ circondato da colline boscose. Il paesaggio austero e le acque immote indussero gli antichi a considerarlo l’entrata agli Inferi (Eneide, Odissea). Lo stesso nome Avemus si faceva derivare dal greco aomon, cioè “senza uccelli”, i quali fuggivano impauriti dalla bocca degli Inferi. Nel I secolo d.C. l’imperatore Augusta decise di realizzare in […]

  • Item thumbnail

    Rione Terra: La rocca del Rione Terra, circondata dal mare per tre lati e difficilmente accessibile, è il luogo dove si insediò la colonia romana di Puteoli nel 194 a.C. L’assetto urbanistico moderno regolare è testimonianza dell’impianto della città antica, organizzata secondo un sistema ad assi ortogonali con due vie principali: tradizionalmente il decumanus maximus […]

  • Item thumbnail

    L’antico “Forum Vulcani”, così chiamato da Strabone nella sua “Strabonis georgraphica”, ampio cratere che dopo due millenni di attività, ancora oggi gorgoglia di fuoco sotterraneo, emettendo soffi di zolfo, getti di fango bollente detti vulcanetti e sbuffi di vapore (fumarole) che raggiungono la temperatura di 162 gradi, è senz’altro il più interessante vulcano dei Campi […]

  • Item thumbnail

    Castello Argonese di Baia Il Castello Aragonese venne costruito sul finire del XV secolo da Alfonso d’Aragona per difendere il golfo di Pozzuoli dalle incursioni moresche, nell’ambito di un vasto programma di costruzione di sistemi di fortificazione condotto in tutta l’Italia meridionale, con lo scopo sia di predisporre una valida difesa contro le frequenti invasioni […]

  • Item thumbnail

    Cuma: Acropoli Dell’antica Cuma – la prima delle colonie di popolamento greche in Occidente, fondata ai danni delle locali popolazioni osco-sabelliche nella seconda metà dell’VIII secolo a.C. ad opera di Euboici-Calcidesi precedentemente stanziatisi nell’emporion di Pithekoussai (poi denominata Aenaria nell’isola di Ischia) – sono attualmente visitabili l’acropoli e la città bassa. I Greci collocarono l’acropoli della […]

  • Item thumbnail

    Il percorso archeologico molto suggestivo, inizia al termine della Discesa Coroglio con l’imponente accesso della Grotta di Seiano, in realtà  una galleria artificiale realizzata in epoca romana dall’architetto Lucio Cocceio e “ristrutturata” per interessamento di Ferdinando II di Borbone. Il traforo, della lunghezza di circa 780 m (larghezza: 4-7 m; altezza: 4-9 m), attraversa la […]