Escursioni Giornaliere

"La regione più meravigliosa del mondo sotto il cielo più puro ed il terreno più infido" Goethe

RIONE TERRA DI POZZUOLI: Percorso archeologico e Duomo di San Procolo

Un’intreccio di periodi storici che si esprimono attraverso straordinarie presenze  archeologiche ed architettoniche.

Il Rione Terra è stato fino a 40 anni fa il fulcro della città di Pozzuoli, a seguito del bradisismo del 1970 fu evacuato totalmente. Nel corso dei lavori di ristrutturazione è venuta fuori una città romana che oggi è diventato un affascinante percorso archeologico. Il Duomo di San Procolo è stato costruito sui resti di un tempio romano

Da Settembre a Gennaio solo il Sabato

Museo Arch. dei Campi Flegrei e Terme Romane di Baia 

Il castello aragonese di Baia al suo interno ospita  il Museo archeologico dei Campi Flegrei una ricchissima testimonianza di reperti archeologici ritrovati su tutto il territorio flegreo. Le Terme romane sono un imponente complesso di terme e ville dell’antica Roma.

Anfiteatro Flavio, Parco archeologico di Cuma, resti archeologici della Città Sommersa

A pochi metri dalla costa, sono ancora visibili nel golfo di Pozzuoli i resti archeologici di una antica città romana sommersa  visitabile con un battello con i visori di vetro. L’Anfiteatro Flavio di Pozzuoli era il 3° in ordine di grandezza in Italia e poteva contenere 40.000 spettatori.  Anche Cuma è stata una tappa fondamentale della storia antica, una delle prime colonie della Magna Grecia fondata dai greci nell’VIII secolo a.C..

Anfiteatro Flavio, Solfatara, Parco archeologico di Cuma

L’essenza dei Campi Flegrei la si può vivere in questo itinerario: “VULCANI E ARCHEOLOGIA”. Dall’antica Cuma, prima colonia della Magna Grecia al 3° Anfiteatro d’Italia, fino a visitare la Solfatara di Pozzuoli, un vulcano allo stato quiescente con numerosi fenomeni.

Anfiteatro Flavio e  Solfatara di Pozzuoli

Mezza giornata Un vulcano in città che si estende in orizzontale e che presenta i fenomeni tipici di una solfatara: laghetti di fango, soffioni, ed un ambiante quasi lunare.   L’Anfiteatro Flavio di Pozzuoli poteva contenere 40.000 spettatori. Particolarmente ben conservati sono i suoi sotterranei

Parco Archeologico di Cuma e Piscina Mirabilis

Da Cuma , fondata nell’XIII secolo a.C., e da cui nasce la stessa Napoli, l’itinerario prosegue per la maestosa Piscina Mirabilis, una delle più grandi cisterne dell’antichità costruita per rifornire l’imponente flotta di Miseno.

OASI NATURALISTICA DI MONTENUOVO

Passeggiare lungo le pendici del vulcano più giovane d Europa, nato nel settembre del 1538, rende l idea della straordinaria valenza vulcanologica e naturalistica dei Campi Flegrei. La  nascita  del Monte Nuovo ha comportato enormi cambiamenti agli aspetti del territorio.

GROTTA DI SEIANO E PARCO ARCHEOLOGICO DI PAUSILYPON

Itinerario estremamente suggestivo,  inizia dalla discesa Coroglio, dove si apre la monumentale Grotta di Seiano: un traforo di circa 770 metri. La collina tufacea di Posillipo congiunge l’area di Bagnoli  con il vallone della Gaiola. Superata la grotta si giunge nell’area  archeologica della villa di Vedio Pollione:”Pausylipon”.